Naufragili

by Daniela
logo-naufragili-©Daniele-Tedeschi-2

Un progetto che racconta le emozioni fragili

Naufragili è un progetto delicato ma audace che racconta in parole, fotografia e musica, brevi storie che narrano di emozioni fragili, quelle tipiche della vita, quelle che spesso non vengono raccontate perchè non sono “empowerment” come va molto di moda adesso ma che poco corrispondono ai sentimenti della vita, molto più ricchi di sfumature, molto più profondi.

Sono storie che si ispirano anche al mondo antico delle fiabe, alle tradizione della narrazione orale per tramandare la cultura, i sentimenti e la loro potenza tramite metafore in cui ciascuno può riconoscersi.

Sono molto grata di poter essere la penna di Naufragili, di poter attingere a un grande scenario di emozioni proprio dal mio giardino nerofumo, in cui spesso c’è ombra più che luce, ma che posso cercare di raccontare con grazia, con delicatezza.

Naufragili esaudisce molti miei desideri; il primo è sicuramente quello di veder rappresentata una storia in cui io mi riconosco…mi riconosco perchè ho attinto dal mio sentire per scriverla e risuona dentro di me. Un po’ come quando da piccoli inventavamo le storie ecco…io posso vederle realizzarsi sul piano della realtà.

Il secondo è dunque proprio questo, per una volta ogni tanto poter dire che in una fiaba le cose non finiscono bene e c’è malinconia, nostalgia, dolore, tristezza, pietà, coraggio, audacia…ma anche sconfitta talvolta.

Il terzo è quello di poter realizzare costumi e accessori. Non sempre li realizzo a mano, spesso assemblo abiti distrutti dal tempo, abbandonati nei mercatini vintage, abiti che ormai hanno poche speranze di essere grandi protagonisti. Li rendo trionfali. E ho un braccio destro, che è la mia sarta del cuore che mette maestria dove la mia inesperienza nel cucito non riuscirebbe a ottenere risultato. Ma l’idea, il bozzetto, la ricerca di pezzi sparpagliati in tutto il mondo…per me è un sogno. E’ quello che volevo fare quando mi iscrissi alla università di Costume e Moda. Un grande fallimento perchè non l’ho continuata dopo pochi mesi…errori di gioventù, a cui Naufragili da un’altra chance per farmi creare seppur non abbia mai dato neanche un esame. 

E’ un progetto fuori tempo, fatto da 2 persone fuori tempo massimo per farlo diventare un grande progetto, ma sapete cos’è… a volte penso che è giusto così, e sono tentata di tenerlo tutto per me, di non subire le critiche dei leoni da tastiera, di coloro che non vogliono trovare un punto in comune, che non accettano punti di vista differenti, prospettive scomposte . Io sento cose meravigliosamente, e talvolta drammaticamente, profonde. Questo mondo non va a mio tempo, io sono naufragata qui non so come ne perchè, e Naufragili è un luogo del cuore, un naufragare fragile, in cui mi permetto di r-esistere.

Questo è quello che faccio per Naufragili. Ma è solo un metà, l’altra la fa Daniele, ma è giusto che la racconti lui quindi vi lascio destinazioni a lui, e al progetto. Spero di incontrarvi, tra i nostri naufragi.

POST RECENTI

Welcome

Ho creato il mio spazio virtuale in cui il tempo va davvero alla mia velocità. E' casa mia, chiunque entri è il benvenut*, purchè sia gentile, e lasci i giudizi a casa sua.

daniela maschi photo
Link Utili
Privacy Policy
Cookie Policy

POST PASSATI

@2024 – All Right Reserved. Designed and Developed by Daniela Maschi