Vorrei essere giunco. Per non essere piegato più del tempo di un inchino

by Daniela

Pagina di diario del 8 Agosto 2017 – Diga di Ridracoli

Vorrei essere giunco. Per non essere piegato più del tempo di un inchino davanti ad una brezza. Per stare lì impettito a guardare il lago con i piedi a bagno e il sole sul viso. Acqua verde e piatta sotto il sole rovente delle 13. Dimenticata dal vento. Schiena dritta. Come qualcosa di flebile, di indifferente, di superfluo, non necessario. Invece io sono albero sulla spiaggia, con radici profonde che pescano acqua salata e la schiena piegata dal vento, legno che cresce e si adatta frattura dopo frattura…vorrei essere giunco ma poi la mattina mi sveglio, vedo sabbia, e so di essere ancora albero…siamo ciò che sta dietro lo sguardo dei nostri occhi.

You may also like

POST RECENTI

Welcome

Ho creato il mio spazio virtuale in cui il tempo va davvero alla mia velocità. E' casa mia, chiunque entri è il benvenut*, purchè sia gentile, e lasci i giudizi a casa sua.

daniela maschi photo
Link Utili
Privacy Policy
Cookie Policy

POST PASSATI

@2024 – All Right Reserved. Designed and Developed by Daniela Maschi